Ascensori esterni : guida ad una scelta consapevole

Gli ascensori esterni rappresentano una soluzione di valore per tutti quegli edifici che non hanno un ascensore interno, e per quei proprietari che desiderano poter dare una nuova funzionalità al proprio immobile attraverso la predisposizione di un intervento compatibile con l’ambiente circostante e le normative vigenti, e in grado di garantire un surplus di estetica e di fruibilità, duraturo nel tempo. Ma come orientarsi tra le tante tipologie di ascensori esterni presenti sul mercato?

interno-cabina-ascensori-esterni

Ascensori esterni, tante tipologie per tutte le necessità

Gli ascensori esterni oggi disponibili sul mercato italiano sono in grado di soddisfare qualsiasi esigenza da parte dei proprietari immobiliari, garantendo interventi di valore e, soprattutto, in grado di rendersi pienamente compatibili e armonici con gli spazi circostanti.

In materia di ascensori esterni dimensioni, infatti, il proprietario o i proprietari di un edificio sul quale si sceglie di intervenire con un impianto non interno potranno optare per soluzioni più compatte – come gli ascensori esterni piccoli, o i più ristretti mini ascensori esterni – o soluzioni più ampie , utili sia in ambito residenziale che per uffici, centri commerciali, alberghi e altre strutture accomunate dalla volontà di esaudire le proprie richieste funzionali e di stile attraverso un prodotto versatile, pienamente modellabile e in grado di assicurare prestazioni medio alte all’utilizzatore.

Tranne pochi e specifici casi, dunque, non vi è edificio esistente che non possa beneficiare della presenza di un valido ascensore esterno. E perfino gli immobili di più piccole dimensioni, che hanno a che fare con vincoli tecnici e normativi stringenti, potranno comunque beneficiare della presenza di mini ascensori esterni straordinariamente efficaci, frutto di un nuovo approccio che riduce al minimo gli spazi occupati, grazie a tecnologie ultra compatte ed ottimizzanti.

Ascensori esterni disabili e non, una normativa di riferimento

A proposito di immobili dalle dimensioni particolarmente ristrette, giova ricordare che la normativa da tenere in considerazione per poter rispettare le prescrizioni vigenti, è piuttosto ampia e complessa (ad ogni modo, nessuna paura: le società che producono e installano ascensori si occuperanno di tutto, e perfino della fase di pianificazione e dello studio di compatibilità urbanistica).

Si può comunque partire citando la l. 9 gennaio 1989, n.13, contenente “Disposizioni per favorire il superamento e l’eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati”, e includente una serie di stimoli per poter realizzare degli strumenti di eliminazione delle barriere architettoniche – come ad esempio gli ascensori esterni per disabili – anche in deroga alle norme sulle distanze previste dai regolamenti edilizi, anche per i cortili e le chiostrine interni ai fabbricati o comuni o di uso comune a più fabbricati, fatti salvi, come intuibile, gli obblighi sulle distanze, ricordate dall’art. 873 c.c. e dall’art. 907 c.c.

In merito, l’art. 873 c.c., rubricato “Distanze nelle costruzioni”, stabilisce che “le costruzioni su fondi finitimi, se non sono unite o aderenti, devono essere tenute a distanza non minore di tre metri. Nei regolamenti locali può essere stabilita una distanza maggiore”; l’art. 907 dello stesso Codice, rubricato “Distanza delle costruzioni dalle vedute”, sancisce invece che “quando si è acquistato il diritto di avere vedute dirette verso il fondo vicino, il proprietario di questo non può fabbricare a distanza minore di tre metri, misurata a norma dell’art.905. Se la veduta diretta forma anche veduta obliqua, la distanza di tre metri deve pure osservarsi dai lati della finestra da cui la veduta obliqua si esercita. Se si vuole appoggiare la nuova costruzione al muro in cui sono le dette vedute dirette od oblique, essa deve arrestarsi almeno a tre metri sotto la loro soglia”.

Ad ogni modo, anche senza riguardare necessariamente gli impianti per disabili, diverse pronunce (la più nota è probabilmente la sentenza n. 6253/2012 del Consiglio di Stato) hanno affermato che la realizzazione di un ascensore esterno non rientra necessariamente nel concetto di costruzione citato dall’art. 873 c.c., e quindi potrebbero non essere poste in essere le disposizioni in tema di distanze tra gli immobili. L’ascensore esterno rientrerebbe invece tra i volumi tecnici, equivalenti a quelli che ad esempio servono per le condotte idriche o termiche, o al limite tra gli impianti di natura strumentale alle esigenze funzionali dell’immobile.

Ascensori esterni prezzi e caratteristiche, come valutare un buon installatore

Una volta acquisite le informazioni di cui sopra, e compreso che il mondo degli ascensori esterni è talmente ampio e diversificato da poter esaudire le esigenze funzionali ed estetiche di qualsiasi immobile, si può procedere ulteriormente oltre e cercare di comprendere in che modo poter valutare un buon installatore di impianti esterni per l’elevazione su più piani.

Un buon punto di partenza è naturalmente quello di comprendere se la società che si sta valutando è disponibile a offrire impianti chiavi in mano, o propone esclusivamente delle soluzioni parziali, che poi necessitano dell’intervento terzo per poter entrare in corretta funzione. È invece opportuno, per quanto intuibile, che un’unica società si occupi, con i propri consulenti, dell’intero processo che parte con la progettazione, attraversa la produzione, e termina con l’installazione e il collaudo dell’ascensore esterno. In questo modo si potrà disporre di un unico interlocutore qualificato che potrà – ad esempio – accompagnarvi anche nella fruizione di un valido supporto per poter esaudire formalità burocratiche, amministrative, e così via.

ascensore-esterno-palazzoUn secondo metro di misurazione della bontà della società alla quale decidete di affidarvi è rappresentato dalla possibilità di poter contare su diverse soluzioni integrate. Dunque, se il prodotto dell’azienda è “troppo” standardizzato, potrebbe essere meglio cercare di abbandonare tale strada: il buon installatore è colui che riesce a modellare i propri ascensori esterni per ciascuna tipologia di struttura.

Un ulteriore termine di valutazione è inoltre dato dalla trasparenza e dalla chiarezza, riscontrabile fin dalla fase di preventivazione (quando cioè l’acquirente è interessato non solamente a conoscere gli ascensori esterni prezzi, bensì anche le caratteristiche di installazione, i tempi, i disagi eventuali, e così via). In questa fase di preventivazione è fondamentale cercare di ottenere dalla società produttrice e installatrice dell’impianto ogni informazione utile per ottenere un quadro completo del lavoro finale. Dunque, non solamente i termini di ascensori esterni costi, bensì anche le tempistiche delle installazioni, le modalità di intervento, eventuali autorizzazioni amministrative, ecc.

Per quanto concerne, in particolare, i prezzi degli ascensori esterni, un preventivo accurato non potrà che essere effettuato solo nella sede o nell’abitazione del cliente, visto e considerato che solamente in tale ambito potranno nascere eventuali elementi oggetto di approfondimento. Diffidate pertanto dalle società che effettuano preventivi in maniera eccessivamente semplicistica, e pretendete invece un preventivo approfondito e dettagliato.

Ascensori esterni Gruppo Millepiani, una scelta di qualità che dura nel tempo

La ricerca della migliore società per la produzione e l’installazione di ascensori esterni non può che ricadere su una valutazione di Gruppo Millepiani, uno dei leader nazionali in questo comparto, e oggi in grado di proporre alla propria affezionata clientela, o a quella nuova, la più ampia gamma di soluzioni presente sul mercato (dagli inconfondibili ascensori esterni panoramici Gruppo Millepiani ai montacarichi, passando per gli ascensori interni a quelli esterni e alle soluzioni integrate).

Tra le soluzioni maggiormente apprezzate, un cenno di particolare pregio è riconducibile a Discovery Millepiani, impianti che possono fondere elementi base e opzionali per un risultato dallo straordinario impatto visivo, in grado di innestarsi in qualsiasi edificio, e dando vita a incredibili installazioni panoramiche che, oltre ad aggiungere una significativa funzionalità allo stabile, lo contraddistingueranno con un elemento di design di pregio.

L’innovazione è inoltre estesa alla collezione di ascensori Insider Millepiani, impianti che la società ha studiato per poter dedicare il proprio impegno a edifici esistenti la cui natura tecnica, ambientale o amministrativa non permetta la realizzazione di una fossa o di una testata regolamentare: l’impianto sarà contraddistinto da finiture e design di eccezionale prestigio, permettendo di integrare l’unità con l’ambiente in cui viene installato, e garantendo processo di installazione e di utilizzo che risponderanno in maniera lineare e specifica a qualsiasi prescrizione.

interno-cabina-ascensori-esterniChi ama la moda e la ricercatezza non potrà che valutare positivamente gli ascensori Designer Millepiani, impianti totalmente personalizzati, ideali per alberghi di lusso, case d’alta moda, abitazioni che necessitano di consolidare una sensazione di immagine e di gusto inconfondibile, senza rinunciare al tradizionale comfort. Le finiture dei Designer Millepiani sono di assoluto pregio, e sono in grado di rispettare qualsiasi ambiente: dai più storici a quelli più contemporanei. Le soluzioni estetiche sono idealmente eleganti, e quelle tecnologiche sono il massimo dell’avanguardia.

Chi infine presta maggiore attenzione all’efficienza energetica, troverà la sua massima soddisfazione nella collezione Planet Millepiani, ascensori nati dal programma SEP (Save Energy Program), e oggi utili per poter ridurre gli assorbimenti energetici e limitare l’impatto ambientale. Gli ascensori Planet sono realizzati per il 98% da materiali riciclabili e sono azionati da un motore a magneti permanenti gearless ad altissimo rendimento: il massimo del rendimento e della compatibilità ambientale. Disponibile anche nell’avanzatissima collezione EPlanet Millepiani, si tratta di ascensori ideali per soddisfare le esigenze di trasporto verticale negli edifici residenziali e commerciali. Impianti che risponderanno adeguatamente alle necessità di ogni cliente, dimostrando che niente è impossibile, e che l’ascensore è un elemento irrinunciabile per un edificio che desideri mantenere l’elevato valore nel tempo.